27 ottobre 2014 - 07:16:30

Il MePA: uno strumento fondamentale per le forniture alla Pubblica Amministrazione

Espandere la propria attività come fornitore degli enti pubblici è possibile, attraverso il portale Acquistinretepa.it
Confesercenti Ravenna è abilitata nel progetto Sportellinrete per offrire consulenza dedicata

Riccardo Ricci Petitoni in Imprese
acquistinrete e-commerce mepa pubblica amministrazione


Il MePA, acronimo che sta per Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione, è un sistema messo a punto da Consip, l’azienda del Ministero dell’Economia e delle Finanze che si occupa di forniture pubbliche, per le transazioni fra imprese private ed Enti Pubblici ai sensi del DPR 101/2002.

Si sostanzia in un portale internet – www.acquistinretepa.it – dove sia i fornitori che gli Enti Pubblici (definiti Punti Ordinanti), previa registrazione e abilitazione ai bandi merceologici d’interesse, possono perfezionare contratti di acquisto/vendita in maniera similare ai siti per l’e-commerce.

COME FUNZIONA?
Tutte le imprese, sia nazionali che UE, e i consorzi d’imprese possono registrarsi al MePA, ma solo successivamente all’abilitazione a uno dei bandi merceologici presenti sarà possibile intermediare prodotti e servizi attraverso il MePA. I bandi sono sostanzialmente macrocategorie che comprendono insiemi di prodotti e/o servizi, almeno uno dei quali deve essere ricompreso nel catalogo con cui le imprese richiedono l’abilitazione. Se il bene o servizio oggetto di transazione non è presente in alcun bando, non è possibile per l’impresa abilitarsi e utilizzare il MePA come mezzo d’interscambio.

Attualmente i bandi attivi riguardano:

  • Servizi di manutenzione degli impianti antincendio;
  • Arredi e complementi d’arredo (da ufficio, ospedalieri, arredo urbano, ecc.);
  • Beni specifici per la sanità, utensili e strumenti d’analisi e sanitari;
  • Cancelleria (compresi supporti di memoria: CD, DVD, VHS);
  • Servizi di manutenzione degli impianti elettrici;
  • Servizi per eventi e per la comunicazione (catering, organizzazione e assistenza eventi, fornitura e produzione contenuti audiovisivi, servizi tecnici, broadcasting);
  • Verde Pubblico (prodotti floro-vivaistici, manutenzioni, irrigazione, giardinaggio);
  • Fonti rinnovabili ed efficienza energetica;
  • Tecnologie informatiche e della comunicazione (qualsiasi dispositivo elettronico e hardware informatico, software, telefonica, servizi di gestione e manutenzione connessi);
  • Materiale elettrico;
  • Materiale igienico sanitario, beni raccolta rifiuti, sacchi e attivatori;
  • Soluzioni integrate per la scuola (dispositivi tecnologici e device multimediali specifici e dedicati per la scuola, es. : lavagna interattiva multimediale);
  • Mobilità e monitoraggio (veicoli e motoveicoli elettrici o ibridi, cicli e accessori, batterie, pompe metano)
  • Prodotti e dispositivi per ufficio
  • Prodotti, materiali e strumenti per Manutenzioni, Riparazioni ed Attività operative nonché dispositivi di protezione;
  • Servizi di pulizia e igiene ambientale (servizi di pulizia generali e dedicati, levigatura, disinfezione, spalatura neve, disinfestazione, antigraffiti);
  • Conduzione e manutenzione impianti termoidraulici.

IL SERVIZIO INTEGRATO DI FATTURAZIONE ELETTRONICA
Il MePA dà a disposizione, per le piccole, micro e medie imprese abilitate almeno a un bando, un servizio di generazione, invio e conservazione sostitutiva delle Fatture elettroniche, come previsto dalla normativa.

L’adempimento, che dal 6 giugno 2015 sarà obbligatorio per tutti gli Enti Pubblici, compresi quelli decentrati, è da giugno in vigore per

  • i Ministeri e loro diramazioni decentrate: comprese quindi scuole di ogni ordine e grado, forze di polizia, forze armate, dipartimenti governativi;
  • Agenzie fiscali, comprese quindi Agenzia delle Entrate, Equitalia e altri istituti deputati alla riscossione;
  • Enti nazionali di previdenza (come l’INPS).

Le imprese che si trovano nella condizione di cui sopra possono quindi utilizzare il servizio dedicato sia per le operazioni transate sul MePA sia per qualsiasi altra operazione inerente alla propria attività nei confronti della Pubblica Amministrazione.

Unica discriminante è la necessità di generare la Fattura elettronica sul portale (il sistema non permette quindi di caricare Fatture elettroniche generate altrove).

SE NECESSITI DI UNA CONSULENZA DEDICATA
Puoi rivolgerti al referente di Confesercenti Ravenna, abilitato e formato direttamente da Consip all'interno del progetto sportelli in rete!